Nissan

Nissan
Pulsar

da 18.440

Lungh./Largh./Alt.

439/177/152 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

385/1.395 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Più che sull’estetica – moderna, ma non particolarmente originale – per competere con le berline compatte di maggior successo (tutte europee) la Nissan Pulsar punta innanzitutto sull’abitabilità: lunga 438 cm, ha un passo che ne misura ben 270 e fa stare comodi tanto i passeggeri anteriori quanto due adulti che viaggiano sul divano; in “fascia alta” anche la capacità del bagagliaio (385/1395 litri). Ben rifinite e piuttosto classiche la plancia e la consolle, quest’ultima con schermo di 5,8 pollici che può servire anche il navigatore e la telecamera perimetrale, e abbastanza numerosi i portaoggetti (fra cui un funzionale pozzetto con portalattina nel tunnel, accanto alla leva del freno a mano). Costruita in Spagna, questa cinque porte viene proposta con motori turbo a benzina o diesel. Nel primo caso si può scegliere fra il 1.2 DIG-T da 116 CV e l’esuberante 1.6 da 190 CV (l’unico Euro 6), mentre l’unità a gasolio è il 1.5 dCi da 110 CV. Il cambio è manuale a sei marce, ma il 1.2 potrà anche essere abbinato all’automatico XTronic. Per migliorare il comportamento stradale della Nissan Pulsar è previsto pure l’Active Trace Control, un dispositivo che corregge la tendenza del sottosterzo nelle curve affrontate con grinta. Tre gli allestimenti: in ordine crescente di prezzo ed equipaggiamento, sono il Visia, l’Acenta e il Tekna (quest’ultimo è l’unico che può essere arricchito anche degli interni in pelle).

 

Versione consigliata

La 1.2 turbo a benzina è brillante sin dai bassi regimi e non consuma molto, ma chi fa parecchi chilometri con la Nissan Pulsar farà bene a puntare sull’ancor più parca 1.5 a gasolio. Per avere il meglio delle attuali tecnologie che aumentano funzionalità e sicurezza scegliete la Tekna, con fari totalmente a led, Around View Monitor (con telecamere che mostrano nello schermo nella plancia la visuale a 360° intorno alla vettura) e Nissan Safety Shield (monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori, rilevazione di oggetti in movimento durante la retromarcia, assistenza al mantenimento della propria corsia e frenata d’emergenza).

 

Perché sì

Spazio Ce n’è parecchio: quattro adulti viaggiano comodi (chi sta dietro ha fino a 69 cm “liberi” per le gambe); ok anche la capacità di carico.

Tecnologia Dai fari totalmente a led alla frenata automatica d’emergenza, molti i dispositivi di sicurezza disponibili.

Consumi Il 1.2 a benzina e il 1.5 a gasolio, entrambi turbo a iniezione diretta provvisti di Stop&Start, promettono di “bere” poco.

Guida Anche senza essere sportiva, fra le curve la vettura è agile e precisa (ancor più con l’Active Trace Control, che migliora il comportamento in curva).

 

Perché no

Personalità L’estetica è al passo coi tempi, ma priva della capacità di distinguersi propria delle rivali europee.

Visibilità posteriore È penalizzata dalla ridotta estensione del lunotto: per manovrare tranquilli, meglio affidarsi all’ausilio di sensori e telecamere.

Forma del baule La soglia è sensibilmente più alta del piano di carico, e a schienale reclinato si crea un gradino che impedisce di far scorrere i bagagli; “invadenti” i passaruota.

Quinto posto Chi siede al centro del divano si trova fra le gambe il tunnel centrale e il mobiletto che sbuca fra le poltrone davanti.

 

Nissan Pulsar
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
53
74
45
28
VOTO MEDIO
3,1
3.077255
233
Photogallery