Area C Milano: mappa, orari e regole 2024

Legge e burocrazia
Pubblicato 08 gennaio 2024

Come funziona l’Area C di Milano, la Ztl del centro città: gli orari di attività, a chi è consentito l’accesso e tutte le regole da sapere.

Area C è una zona delimitata nel centro storico di Milano caratterizzata da limitazioni e restrizioni agli accessi e al traffico. L’Area C coincide con la Ztl Cerchia dei Bastioni ed è caratterizzata dalla presenza di 43 varchi elettronici di sorveglianza, 7 dei quali sono a uso esclusivo del trasporto pubblico. Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona l’Area C di Milano, dove si trova esattamente, gli orari in cui l’ingresso non è consentito, chi può accedervi e quali sono tutte le regole da sapere. 

AREA C MILANO: MAPPA

A Milano c’è la più grande Ztl d’Italia, ovvero l’Area B: il territorio delimitato da questa Ztl coincide anche con quello dell’Area C, che equivale alla Ztl Cerchia dei Bastioni, racchiudendo l’intero centro storico di Milano. 

Sul sito del Comune di Milano è possibile visualizzare la mappa dettagliata della Ztl Cerchia dei Bastioni, comprensiva dei varchi presenti. I varchi sono in tutto 43, di cui 7 riservati al trasporto pubblico e 36 alle auto private munite di ticket. 

Di seguito elenchiamo tutti e 43 i varchi dell’Area C di Milano: quelli riservati al trasporto pubblico saranno contrassegnati in corsivo. 

  1. Via Legnano
  2. Via di Porta Tenaglia
  3. Via Moscova
  4. Via Volta
  5. Corso Garibaldi
  6. Via Milazzo
  7. Via Castelfidardo
  8. Via Turati
  9. Corso Venezia
  10. Via Baretti
  11. Via Vitali
  12. Via Rossini
  13. Corso Monforte
  14. Via Mascagni
  15. Corso di Porta Vittoria (carreggiata laterale)
  16. Corso di Porta Vittoria (carreggiata centrale)
  17. Via Besana
  18. Via Lamarmora
  19. Via Curtatone
  20. Corso di Porta Romana
  21. Via Madre Cabrini
  22. Corso di Porta Vigentina
  23. Via Bianca di Savoia
  24. Via Melegnano
  25. Corso Italia
  26. Via Aurispa
  27. Corso di Porta Ticinese
  28. Via Panzeri
  29. Via Ronzoni
  30. Corso di Porta Genova
  31. Via Ausonio
  32. Sant’Agostino (carreggiata centrale)
  33. Via Servio Tullio
  34. Via Olivetani
  35. Via Bandello
  36. Via San Vittore
  37. Corso Magenta
  38. Via Boccaccio
  39. Via XX Settembre
  40. Via Bazzoni
  41. Via Mascheroni
  42. Via Monti
  43. Via Milton


AREA C MILANO: ORARI E GIORNI

Quando è attiva l’Area C di Milano? Dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Quindi l’Area C non è attiva il sabato e la domenica, nei giorni festivi e tutti i giorni, dalle 19.31 alle 7.29.

AREA C MILANO PAGAMENTO TICKET E ATTIVAZIONE: COME FUNZIONA

A differenza dell’Area B, per accedere all’Area C di Milano è necessario acquistare e attivare un ticket. Il biglietto ha una durata giornaliera e non ha un numero limitato di accessi: in breve, è possibile accedere tutte le volte che si vuole nella medesima giornata. 

Per acquistare il ticket è possibile effettuare il pagamento online con carta di credito e PayPal, oppure pagare via telefono in queste 2 modalità: 

  • Chiamando il numero 02 4868 4001, attivo dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 24 e domenica e festivi dalle 8 alle 17. 
  • Inviando un sms al numero 48444 digitando il testo AREAC.targa, con addebito sul credito residuo e attivazione all’acquisto. In quest’ultimo caso, al costo del tagliando va aggiunto anche il costo del messaggio, in base alle tariffe applicate dal proprio operatore telefonico. 


In alternativa, il ticket di accesso all’Area C è acquistabile tramite i seguenti canali: 

  • Autorimesse convenzionate;
  • Rivendite autorizzate (tabaccherie, edicole, ATM Point, etc.);
  • Bancomat abilitati di Intesa Sanpaolo; 
  • Parcometri; 
  • Terminali Sisal e tabaccherie PUNTOLIS, edicole o bar convenzionati con LIS Pay S.p.a.; 
  • PayPal
  • Telepass (direttamente sul sito Telepass, oppure presso i Telepass Point). 


QUANTO COSTA IL TICKET?

I prezzi del ticket giornaliero variano in base al tipo di veicolo. 

PREZZO TICKET

VEICOLI

7,5 €

Per tutti i veicoli

3 €

Per i residenti (dopo i primi 50 accessi gratuiti)

4,5 €

Veicoli di servizio e veicoli in sosta nelle autorimesse del centro aderenti all’iniziativa

 

COME ATTIVARE IL TICKET

Una volta acquistato il ticket bisogna attivarlo. L’attivazione del tagliando si effettua associando il PIN identificativo alla targa di riferimento: solo in questo modo sarà possibile autorizzare l’accesso del veicolo e la sua circolazione all’interno della Ztl. L’attivazione del tagliando viene confermata con un messaggio

L’attivazione va effettuata entro la mezzanotte del giorno stesso in cui è venuto l’accesso, se il ticket è stato rilasciato da un’autorimessa, oppure entro la mezzanotte del giorno successivo per le altre modalità di acquisto. 

In caso di anomalie durante l’attivazione del tagliando, è possibile rivolgersi all’assistenza chiamando il Call Center regionale al numero 02 4868 4001, oppure scrivendo una e-mail all’indirizzo MTA.UfficioAreaC@comune.milano.it

AREA C MILANO: AGEVOLAZIONI PREVISTE

I residenti nella Ztl devono registrarsi al fine di ricevere i 50 ingressi gratuiti su base annua e il ticket agevolato (3 €). 

Alla pari dei residenti, anche le persone residenti all’esterno della Ztl, proprietari di box e posti auto che si trovano all’interno di Area C, possono godere delle stesse agevolazioni. 

Non possono accedere alle agevolazioni le auto di società con sede in Area C.

AUTO STORICHE

I veicoli storici di età compresa tra 20 e 40 anni di età, purché dotati di Certificato di Rilevanza Storica, possono usufruire di 25 accessi all’anno. I veicoli con oltre 40 anni di età, anch’essi in possesso del Certificato di Rilevanza Storica, possono accedere alla Ztl, ma è obbligatoria la registrazione al portale MyAreaC. L’accesso sarà comunque consentito previo pagamento del ticket

PIATTAFORMA MYAREAC: COS’È E A COSA SERVE

MyAreaC è una piattaforma sulla quale ci si deve registrare per poter gestire i ticket. Una volta iscritti, si potrà accedere alla piattaforma MyAreaC con le proprie credenziali per visualizzare le ricariche e tutti gli accessi effettuati, gestire il PIN associato alla targa, stornare il ticket di accesso giornaliero e abilitare metodi di pagamento come PayPal. 

CHI PUÒ ACCEDERE GRATIS

Possono accedere all’Area C di Milano gratuitamente i seguenti veicoli: 

  • Velocipedi; 
  • Veicoli che espongono il contrassegno invalidi (il titolare deve essere a bordo); 
  • Veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori; 
  • Autoambulanze;
  • Veicoli delle Forze Armate, Polizia, Polizia Locale, Associazioni di primo soccorso o trasporto socio-sanitario, ospedali, Asl, vigili del fuoco; 
  • Veicoli di enti o operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano; 
  • Veicoli di operatori sociali convenzionati con ospedali e Asl interni al Comune di Milano;
  • Veicoli usati per il trasporto di persone con gravi patologie e malattie rare richiedenti terapia salvavita; 
  • Veicoli usati per il trasporto di persone dirette alle strutture di pronto soccorso.


CHI PUÒ ENTRARE CON IL TICKET 

Possono accedere all’Area C tutti gli altri veicoli per i quali l’accesso non sia vietato (vedi paragrafo successivo) muniti di apposito ticket giornaliero. Infatti, ricordiamo che per entrare in Area C è necessario acquistare un ticket e attivarlo.

 

ACCESSO VIETATO AREA C: I VEICOLI

Non possono accedere ad Area C i veicoli più inquinanti e i veicoli e i complessi di veicoli superiori a 7,5 metri di lunghezza (a meno che non siano previste deroghe). 

Per quanto riguarda i veicoli più inquinanti, questi sono i seguenti: 

  • Euro 0, 1, 2 alimentati a benzina;
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 alimentati a diesel senza FAP;
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after market con classe massa particolato inferiore a Euro 4;
  • Euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con FAP after market installato dopo il 31 dicembre 2019 e con classe massa particolato pari ad almeno Euro 4; 
  • Euro 3 e 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione superiore a 0,0045 g/km, oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione;
  • Euro 3 e 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazine pari o inferiore a 0,0045 g/km;
  • Euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con FAP after market installato entro il 31 dicembre 2018 e con classe di adeguamento per la massa di particolato pari almeno a Euro 4 (deve essere riportata sulla carta di circolazione);
  • Euro 5 diesel;
  • A doppia alimentazione gasolio-GPL o gasolio-metano Euro 0, 1, 2, 3 e 4. 


Infine, non possono accedere i veicoli destinati al trasporto cose, ma solo nella fascia oraria 8-10. 

ACCESSO VIETATO AREA C: CALENDARIO LIMITAZIONI

Sono già previste nuove limitazioni nei prossimi anni, che seguono un calendario ben preciso e che ora schematizzeremo di seguito: 

Data di entrata in vigore del divieto

Tipo di veicolo (alimentazione e categoria ambientale)

1° ottobre 2024

Euro 3 benzina

Euro 6 diesel A-B-C acquistate dopo il 31 dicembre 2018

1° ottobre 2027

Euro 4 benzina

Euro 6 diesel A-B-C acquistate prima del 31 dicembre 2018

1° ottobre 2029

Euro 6 diesel D_TEMP

Euro 6 diesel D

1° ottobre 2030

Euro 5 benzina

 

DEROGHE: CHI PUÒ CHIEDERLE E COME FARE

I titolari dei veicoli adibiti al trasporto merci che hanno bisogno di entrare nella Ztl nella fascia oraria 8-10 dovranno chiedere apposite deroghe, registrandosi alla piattaforma MyAreaC. La deroga può avere validità giornaliera o annuale, a seconda del tipo di veicolo e della sua finalità. Andiamo a vedere nella seguente tabella chi deve richiedere la deroga e la validità di quest’ultima. 

Veicolo che deve chiedere deroga

Validità permesso

Trasporto merci alimentari deperibili destinate a esercizi di somministrazione o rivendite interni alla Ztl con inizio attività dopo le ore 9

Annuale

Trasporto e consegna di bevande presso ristoranti all’interno della Ztl che necessitano un approvvigionamento nella prima fascia mattutina

Giornaliera

Trasporto merci alimentari deperibili destinate a eventi interni alla Ztl con inizio attività dopo le ore 9

Giornaliera

Trasporto cose utilizzati dai fiorai per allestimento cerimonie ed eventi

Giornaliera

Trasporto cose conto terzi, classificati uso proprio, intestati a società iscritte all’albo degli autotrasportatori

Annuale

Uso speciale di lunghezza superiore a 7,50 metri

Annuale

Veicoli di servizio registrati nel sistema MyAreaC intestati a impresa attiva iscritta alla Camera di Commercio – Codici ATECORI 2007 sezione D, divisione 35; sezione E, divisione da 36 a 39; Sezione J, dvisione 61

Annuale

Veicoli di servizio registrati nel sistema MyAreaC intestati a impresa attiva iscritta alla Camera di Commercio – Codici ATECORI 2007 sezione F: 43.29.01 “Installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili” e 43.22.03 “Installazione di impianti di spegnimento antincendio”

Annuale

Veicoli di servizio registrati nel sistema MyAreaC per interventi di emergenza non programmabili e non procrastinabili al fine di garantire il regolare esercizio di un’attività economica nella fascia oraria 8-10

50 giornate di accesso all’anno (dal 1° ottobre al 30 settembre)

Trasporto cose nella disponibilità di liberi professionisti Ingegneri e Architetti iscritti all’Ordine per consentire il trasporto delle attrezzature connesse allo svolgimento della propria professione all’interno della Ztl Area C

Giornaliera

Uso speciale e mezzi d’opera in relazione a documentati interventi in emergenza/urgenza

Annuale

 

Non devono chiedere la deroga i seguenti veicoli: 

  • Elettrici; 
  • Furgoni isotermici o coibentati idonei per il trasporto di derrate in regime di temperatura controllata; 
  • Autofunebri;
  • Veicoli di servizio registrati nel sistema MyAreaC di impresa attiva iscritta alla Camera di Commercio al settore Trasporto Conto Terzi, Attività Postali e Corrieri (Codici ATECORI 2007: Sezione H, divisioni da 49 a 53);
  • Veicoli Ibridi N1-N2-N3.


AREA C MILANO: NUOVE REGOLE DAL 1° OTTOBRE 2022

A partire dal 1° ottobre 2022 sono entrate in vigore nuove regole per l’accesso in Area C e per il pagamento ticket. 

In merito al pagamento del tagliando, a partire dalla data sopraccitata, i veicoli ibridi destinati al trasporto di persone con emissioni di CO2 superiori a 100 g/km sono tenuti a pagare il ticket di ingresso

Inoltre, non potranno più accedere alla Ztl i seguenti tipi di veicoli

  • Euro 2 alimentati a benzina; 
  • Euro 3 e 4 alimentati a diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta di circolazione inferiore o pari a 0,0045 g/km;
  • Euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con FAP after market installato entro il 31 dicembre 2019 e con classe di adeguamento per la massa di particolato pari ad almeno Euro 4 (deve essere riportato sulla carta di circolazione);
  • Euro 5 diesel.

 

Articolo pubblicato il 05/10/2022 e aggiornato il 13/01/2024.



Aggiungi un commento
Ritratto di barby_93l03l407m
6 ottobre 2022 - 12:46
Demenzialità da gretini...

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Mercedes EQA
    Mercedes EQA
    da € 56.630 a € 71.752
  • Opel Astra
    Opel Astra
    da € 27.600 a € 48.050
  • Volkswagen T-Roc
    Volkswagen T-Roc
    da € 30.100 a € 54.150
  • Mercedes CLA Shooting Brake
    Mercedes CLA Shooting Brake
    da € 44.127 a € 87.385
  • Mercedes CLA
    Mercedes CLA
    da € 43.371 a € 86.336

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Peugeot 3008 e-3008 GT
    € 49.780
    Specialmente dentro, questa variante elettrica della nuova Peugeot 3008 ha soluzioni di design che mettono d’accordo stile e praticità; tanti poi i portaoggetti e non piccolo il baule. Intuitiva la guida, ma le rivali hanno prestazioni più vivaci.
  • BMW X2 iX2 xDrive 30 MSport
    € 63.950
    La BMX iX2 è la variante elettrica della nuova suv-coupé X2: ne conserva la grande personalità e la qualità delle finiture, ma dietro non si sta comodi e la dotazione è povera. Immediato e vigoroso lo scatto; la modulabilità dei freni va rivista.
  • Volvo EX30 Single Motor Extended Range Ultra
    € 48.200
    La Volvo EX30 è una crossoverina elettrica confortevole, sicura e scattante. Ma lo spazio non abbonda e tutto si gestisce (poco agevolmente) attraverso un display.