Audi

Audi
A4 Allroad

da 43.600

Lungh./Largh./Alt.

475/184/149 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

505/1.510 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

È la versione "stile suv" della A4 Avant: ha l'assetto rialzato di 2,1 cm (che, assieme alla spalla maggiorata dei pneumatici, aumenta di 3,4 cm la distanza da terra della scocca), la trazione integrale permanente e le protezioni in plastica per i passaruota, i sottoporta e i paraurti. A distinguere l'Audi A4 Allroad dalle altre A4 c'è anche la mascherina con listelli verticali cromati (invece che orizzontali). Gli interni ripropongono l'atmosfera elegante, razionale e ordinata, quasi minimalista, delle auto del marchio. La plancia è dominata da linee orizzontali che, assieme all'ampia consolle, amplificano la sensazione di larghezza dell'abitacolo. Le finiture sono assai curate e il montaggio delle componenti preciso. I motori a gasolio sono il 2.0 TDI con 150, 163 o 190 cavalli e il 3.0 TDI V6, nelle versioni da 218 CV (abbinato al cambio robotizzato a doppia frizione S tronic) e 272 (con l'automatico tiptronic a otto marce). A benzina c'è un 2.0 TFSI da 252 cavalli. Questo modello ha il nuovo sistema di trazione integrale "quattro ultra", che consente di risparmiare carburante in condizioni di guida rilassata: provvede infatti a interrompere del tutto la trasmissione della potenza alle ruote posteriori, escludendo pure il differenziale posto fra di loro.

 

Versione consigliata

La 3.0 TDI da 218 CV ha già sufficiente potenza per far divertire anche chi ama la guida sportiva; comunque, visto il sovrapprezzo contenuto, la versione da 272 CV costituisce un'alternativa da prendere in considerazione. Il prezzo non è contenuto e parecchi accessori si pagano a parte (come il regolatore elettronico di velocità e gli utili sensori di parcheggio posteriori).

 

Perché sì

Finiture Sono molto curate, con plastiche morbide al tatto, eleganti inserti in alluminio, rivestimenti dei sedili di buona fattura e montaggio preciso dei pannelli.

Guida Fuori città, su tratti con molte curve, l’auto sa far divertire: merito dell’assetto ben tarato, dello sterzo preciso e dei cambi automatici rapidi (specie quello a doppia frizione S tronic). Anche i freni si comportano bene.

Motori I V6 “tremila” turbodiesel sono potenti e sfoderano una coppia poderosa fin dai bassi giri. Non si percepiscono vibrazioni e la rumorosità è ridotta.

 

Perché no

Portaoggetti Sono abbastanza numerosi e rifiniti come si deve, ma non sono molto grandi, soprattutto quelli nelle porte e nella plancia: una pecca per una wagon, che deve essere anche pratica.

Prezzo È alto, anche quello della versione base, e obbliga a pagare a parte accessori come il regolatore elettronico di velocità e i sensori di parcheggio posteriori.

Visibilità posteriore La forma dei montanti del tetto, massicci, e il lunotto molto inclinato non agevolano la visuale nelle manovre in retromarcia.

 

Audi A4 Allroad
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
36
46
28
36
VOTO MEDIO
3,2
3.20202
198
Photogallery