Renault

Renault
Mégane Sporter

da 30.150

Lungh./Largh./Alt.(cm)

463/181/145

Posti

5

Bagagliaio (litri)

447-504/1408-1484

Garanzia (anni/km)

2/illimitati

In sintesi

La versione wagon della media francese si chiama Renault Mégane Sporter. Più lunga di 27 centimetri rispetto alla berlina e con un passo (la distanza fra ruote anteriori e posteriori) superiore di 4,3 centimetri, ha una linea moderna ed equilibrata; segni distintivi sono le luci anteriori "a C" e quelle posteriori a sviluppo orizzontale, nonché la base dei finestrini che sale con decisione andando dal parabrezza verso il lunotto. Gli interni sono piuttosto ben fatti e poco elaborati, con il cruscotto di tipo digitale (di 7" per le diesel e di 10" per le ibride) e la consolle che ospita un display di 7" o di 9,3", in base alla versione. Quest'ultimo serve per navigatore, radio, telefonino e le impostazioni generali della vettura, come le modalità di guida, l'illuminazione d'ambiente e la climatizzazione; va detto, comunque, che per le principali funzioni ci sono tasti e pomelli, più immediati e intuitivi nell'uso. Nell'abitacolo c'è spazio in abbondanza davanti e dietro per quattro adulti; l'imbottitura del divano, soffice anche al centro, consente di starci discretamente anche in tre. Il bagagliaio, molto ben rifinito, è ampio in senso assoluto ma non tra le wagon medie; alcune rivali dispongono di una decina di centimetri in più in profondità. La praticità, comunque, è ok: c'è un ampio vano sottostante (nelle diesel, mentre è assente nelle ibride plug-in), l'accessibilità è molto agevole e le Mégane Sporter più equipaggiate hanno anche le levette per reclinare il divano a distanza. Su strada, la dote più evidente è il comfort: sono auto silenziose e che passano senza sobbalzi sui fondi dissestati. La guida è agevole e abbastanza precisa, ma affrontando le curve con grinta lo sterzo si appesantisce e la risposta diventa "elastica". Quanto ai motori, sono due quelli disponibili. Il 1.5 Blue dCi da 116 cavalli ha un brio più che sufficiente, ma soprattutto è molto omogeneo nella risposta e beve poco gasolio. L'ibrida plug-in è rapida in ripresa e secondo la casa percorre in media 65 km senza usare benzina, dopo avere effettuato un "pieno" di corrente alla batteria di 9,6 kWh. Anche senza mai collegarsi alla rete elettrica i consumi sono bassi (non lontani dai 20 km/litro) ma il particolare cambio robotizzato non sempre convince per rapidità e logica di funzionamento.             

Versione consigliata

Le ibride E-Tech possono andare bene a chi vive in una grande città, può ricaricarne facilmente la batteria e fa di rado lunghi viaggi. Ma, in assenza di incentivi, sono care: chi cerca una wagon versatile ed economica scelga una 1.5 Blue dCi, magari con il valido cambio robotizzato a doppia frizione EDC.  

Perché sì

Comfort La Mégane Sporter è silenziosa anche in velocità, e assorbe bene lo sconnesso.

Finiture Abitacolo e bagagliaio sono realizzati con cura in quasi tutti i particolari.

Praticità del baule L'accesso è facile, e la sfruttabilità è facilitata da numerosi accessori.

Perché no

Cambio delle E-Tech Fluido e gradevole nella guida tranquilla, questo robotizzato mostra delle incertezze quando si chiede tutto al sistema ibrido. 

Capienza del baule Il vano non è piccolo in assoluto, ma ci sono concorrenti che caricano di più.

Visuale posteriore I finestrini posteriori sono piccoli e il lunotto davvero minuscolo.

SALIAMO A BORDO

Renault Mégane Sporter
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
26
16
10
13
VOTO MEDIO
3,3
3.333335
84

Photogallery