BUSINESS & FLOTTE

Lease-back

Più appropriatamente sale&lease back, è una particolare forma “a due”, in cui è l’impresa (o il professionista) a vendere all’operatore finanziario il bene che poi, a sua volta, lo riconcede al venditore in locazione finanziaria. Al termine del periodo stipulato, può essere prevista la possibilità di riscatto. È un modo per modificare la formula di proprietà dei veicoli che già si posseggono in flotta, passando da quella piena al leasing e/o al noleggio a lungo termine. In questo modo, nella pianificazione del budget da destinare alla gestione del parco vetture, si può passa da costi fissi sul momento più contenuti (l’acquisto dei veicoli è già stato effettuato), ma da integrare con un’imprevedibile componente variabile (incidenti, mautenzioni straordinarie ecc.), a costi più elevati ma “all inclusive”, quindi del tutto predeterminabili. Talvolta il lease-back è, più semplicemente, una maniera per immettere liquidità nell’attività d’impresa smobilitando il capitale in precedenza impegnato nel possesso delle auto. Trattandosi di un finanziamento consente, poi, di accedere a benefici fiscali. La tassazione dell’eventuale plusvalenza generata con l’operazione è regolata dall’articolo 86 del Testo unico sulle imposte sul reddito (Tuir).

 

IN SINTESI

  • L'impresa vende l'auto all'operatore finanziario
  • L'operatore riconcede il bene in locazione finanziaria
  • Possibile opzione riscatto a fine periodo
  • Utile per trasferire da proprietà a leasing auto già in flotta
  • Consente l'accesso a benefici fiscali

 

 

  • ecoincentivi mezzogiorno piattaforma sara online
    Politica e trasporti

    Ecoincentivi: è online la piattaforma

    Si tratta della prima fase, dedicata alla registrazione dei concessionari, che in seguito potranno chiedere i contributi. Gli automobilisti non devono fare nulla.