BUSINESS & FLOTTE

Nessun rischio svalutazione

Rispetto al normale acquisto, disporre di un’auto noleggiata con un contratto a “lungo termine” permette anzitutto di scegliere il veicolo senza la preoccupazione di doverlo rivendere a fine utilizzo, oltre che di non dover scendere a compromessi nella scelta del modello, del motore, dell’allestimento (ove non ne sia disponibile in gamma uno di tipo “business” dedicato alle flotte) e del colore. Certo, il noleggiatore potrebbe valutare che alcune delle opzioni scelte rischia di far diminuire, a fine contratto, il valore residuo del veicolo, e quindi potrebbe richiedere una rata più elevata rispetto a una scelta più “conformista”: il “gap” potrebbe però essere bilanciato dal maggiore  sconto, legato proprio alla “particolarità” della vettura, che il noleggiatore potrebbe spuntare in fase di acquisto. Il consiglio? Prevedere sempre due configurazioni: una che soddisfi appieno, e un’altra un po’ meno “esigente”. E, per entrambe, richiedere i relativi preventivi a più compagnie.

 

IN SINTESI

  • Non devi rivendere l'auto a fine uso
  • Puoi scegiere la configurazione preferita
  • L'allestimento influisce sul costo della rata
  • Meglio prevedere due configurazioni
  • Chiedere preventivi a più compagnie

 

 

  • ecoincentivi mezzogiorno piattaforma sara online
    Politica e trasporti

    Ecoincentivi: è online la piattaforma

    Si tratta della prima fase, dedicata alla registrazione dei concessionari, che in seguito potranno chiedere i contributi. Gli automobilisti non devono fare nulla.