BUSINESS & FLOTTE

Car sharing

Il car sharing si propone come soluzione ideale per usi occasionali di auto e furgoni e per soddisfare esigenze di mobilità sempre variabili o momentaneamente diverse da quelle abituali. Dietro il pagamento di una quota associativa annuale a una società di servizi, si accede alla possibilità di condividere la disponibilità di veicoli della sua flotta con altri soggetti (privati o aziende). A seconda della politica adottata dall’operatore, i mezzi possono essere tutti della stessa marca (o modello), oppure di costruttori e tipologie (carrozzeria, alimentazione, omologazione) differenti. Talvolta nel parco sono disponibili dei commerciali. L’utilizzo è previsto per periodi variabili da pochi minuti a qualche giorno. Pedaggi autostradali a parte, la tariffa praticata comprende tutte le spese, anche quelle di carburante. E, in alcuni casi, sono inclusi persino i posteggi a pagamento.

 

IN SINTESI

  • Ideale per uso occasionale di mezzi
  • Si paga quota associativa a società servizi
  • Veicoli monomarca/monomodello o diversi
  • Durata massima qualche giorno
  • Costo compreso carburante, esclusi pedaggi
  • A volte incluso è il parcheggio a pagamento

 

 

  • ecoincentivi mezzogiorno piattaforma sara online
    Politica e trasporti

    Ecoincentivi: è online la piattaforma

    Si tratta della prima fase, dedicata alla registrazione dei concessionari, che in seguito potranno chiedere i contributi. Gli automobilisti non devono fare nulla.