BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Nel noleggio a lungo termine è inclusa la ricarica

Pubblicato 01 agosto 2020

Con il servizio di noleggio JuiceMotion la ALD propone un canone tutto incluso dedicato alle elettriche, che comprende anche la ricarica presso la rete Enel X.

Nel noleggio a lungo termine è inclusa la ricarica

Secondo i dati resi noti da Aniasa, Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio e Servizi Automobilistici, circa il 50% delle auto elettriche immatricolate nel 2019 in Italia è stato destinato al canale del noleggio. Questo perché ormai sempre più flotte aziendali, nella pianificazione delle linee guida per l’acquisto del parco automezzi, prestano un’attenzione particolare a elettriche e ibride.

È sotto questa prospettiva che è nato JuiceMotion, il servizio di noleggio a lungo termine dedicato alle auto elettriche, frutto della consolidata parnership tra la ALD Automotive, società specializzata nel fornire servizi di noleggio, e la Enel X. JuiceMotion permette ai clienti e alle aziende che scelgono un’elettrica o un’ibrida plug-in l’accesso ai servizi di ricarica di Enel X.

Il tutto è infatti incluso in un canone (comprensivo anche di assicurazione, bollo auto, manutenzione e soccorso stradale), che, oltre al noleggio della vettura, prevede sia una card con 1.350 kWh di ricariche da utilizzare presso i punti di ricarica di Enel X (grazie agli accordi di interoperabilità sarà possibile accedere anche alle colonnine dislocate in Europa), che la fornitura di una wallbox JuiceBox da utilizzare per “fare il pieno” a casa.





Aggiungi un commento
Ritratto di porosionok
2 agosto 2020 - 14:41
Prezzi chiari no eh? Andate sul sito Enel X ti mostrano le auto con noleggio Lungo termine ALD ma zero prezzi esemplificativi, trovi solo da cliccare “maggiori informazioni” compilare nome cognome telefono email...
Ritratto di marcoluga
3 agosto 2020 - 12:35
Tutto incluso, significa che comunque hai pagato tutto ma che non ti dicono esattamente per cosa. In buona sostanza il miglior sistema commerciale per aumentare i margini e far credere al cliente di fare un affarone.
Ritratto di Carlo959
3 agosto 2020 - 12:43
Non è necessario partire dal presupposto che chi compra sta sempre dalla parte dei fessi e chi vende è lì sempre e comunque a fregarti - soprattutto perché, evidentemente, non può essere vero. Chi compra dovrebbe sempre cercare un buon affare e chi vende un appropriato margine di guadagno. Forse non è facile né soprattutto frequente ma di certo è possibile trovarsi, come si dice, più o meno a metà. Alla fine, comunque, ognuno si regola secondo proprie tasche e proprie aspettative (che dovrebbero commisurarsi alle prime).
Ritratto di marcoluga
3 agosto 2020 - 22:59
Non esistono clienti fessi, esistono clienti male informati o che non si prendono la briga di fare bene i conti.
Ritratto di Carlo959
5 agosto 2020 - 15:06
Credo esistano clienti "fessi" come del resto (sul piano etico) esistono fornitori "disonesti" - o, per converso, esistono (e sono certo i più) clienti bene informati che scelgono questa o quella soluzione, e ugualmente fornitori corretti che propongono questa o quella opzione.
Ritratto di marcoluga
5 agosto 2020 - 17:21
Non ci piove, d'accordissimo.
Ritratto di Carlo959
5 agosto 2020 - 21:58
Fa piacere interloquire con persone che, d'accordo o meno col tuo punto di vista, hanno (insieme al resto) l'intelligenza del buon senso e del dialogare corretto. Peccato per la stupidità, probabilmente irreversibile, di chi usa buttare palate di fango sul prossimo, un po' per principio e un po' per non riuscire a capirlo, quel che dicono gli altri. Ma forse è questo l'immeritato destino di ogni blog/forum che tratta argomenti molto controversi o controvertibili.
Ritratto di marcoluga
7 agosto 2020 - 18:17
Non si deve avere ragione per forza. Il blog è un ottima occasione per verificare le prprie convinzioni. Basterebbe un po’ più di rispetto.