BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Opel Vivaro-e: in consegna entro l’estate

Pubblicato 30 aprile 2020

Il nuovo Opel Vivaro-e è la versione elettrica del noto veicolo commerciale leggero, ideale per le città sempre più "green".

Opel Vivaro-e: in consegna entro l’estate

PER L’ULTIMO MIGLIO - Annunciate le specifiche dell'Opel Vivaro-e, ossia la variante a batteria del furgone della casa tedesca commercializzato per la prima volta nel 2001 e attualmente giunto alla terza generazione. Sarà ordinabile a partire da giugno 2020 con consegne previste entro l’estate; i prezzi non sono stati ancora annunciati.

PIATTAFORMA COMUNE - L’Opel Vivaro-e, ingegnerizzato sulla piattaforma EMP2 del Gruppo PSA (che consente sia l’utilizzo di motori elettrici che endotermici), va ad ampliare la gamma della casa tedesca di veicoli commerciali a cui si uniranno il van elettrico Opel Combo-e, i multispazio Combo Life, Combo Cargo e Zafira Life, che arriveranno nel 2021.

VARI TAGLI DI BATTERIA - Il furgone elettrico Opel Vivaro-e è disponibile con due diverse dimensioni della batteria, una da 50 kWh (18 moduli), con autonomia fino a 230 km, e una da 75 kWh (27 moduli), in grado di assicurare una percorrenza di 330 km (sempre secondo il ciclo WLTP). Per fare il “pieno” è possibile utilizzare sia la corrente continua (DC), fino a una potenza massima di 100 kW (si recupera l’80% dell’autonomia in 30 minuti per la variante da 50 kWh e 45 minuti per l’accumulatore da 75 kWh), sia la corrente alternata (AC, con connettore di tipo 2), con una potenza di 7,4 kW (con il caricatore di serie), oppure a 11 kW con il caricatore trifase (optional).

TRE VARIANTI - Entrambe le versioni dell’Opel Vivaro-e sono spinte da un motore elettrico da 136 CV di potenza e una coppia di 260 Nm, che assicura una velocità massima autolimitata di 140 km/h. Il carico utile è di 1.275 kg. La velocità massima è autolimitata a 130 km/h. Tre le varianti dell’Opel Vivaro-e: S, lungo 4,60 metri (capacità di carico di 4,6 o 5,1 m3 e trasporto di oggetti lunghi fino a 3,32 m); M, 4,95 m (capacità di carico di 5,8 m3 e oggetti lunghi fino a 3,67 m); e L, 5,30 m (capacità di carico di 6,6 m3 e oggetti lunghi fino a 4,02 m).

IL SISTEMA FLEXCARGO - L’Opel Vivaro-e potrà essere equipaggiato con diversi sistemi di assistenza alla guida, come l’IntelliGrip per il controllo attivo della trazione, la telecamera posteriore panoramica,  che assicura una visione di 180°, e il sistema multimediale (disponibile su richiesta). Optional anche le portiere scorrevoli azionate da sensori e il sistema FlexCargo, che consente l’abbattimento dello schienale dei sedili, aumentano così la praticità d’uso a fini lavorativi. Di serie il freno di stazionamento elettrico. Il sistema multimediale presente può contare sul uno schermo di tipo touch da 7 pollici, sulla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto e servizi connessi OpelConnect, con app myOpel per il controllo remoto della climatizzazione o della ricarica. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea Zorzan
30 aprile 2020 - 22:22
Ottimo mezzo.
Ritratto di Giulio Menzo
1 maggio 2020 - 11:10
2
Veicolo interessante
Ritratto di Jimgoose
1 maggio 2020 - 12:43
Ovviamente si vergognano a dire il prezzo di questo MEZZO DA LAVORO che occhio e croce costerà il doppio di 1 furgone termico,quale artigiano se lo potrà permettere?forse gli orefici a valenza
Ritratto di neuropoli
2 maggio 2020 - 22:26
puoi sempre chiamare in concessionaria per informarti.
Ritratto di Jimgoose
2 maggio 2020 - 23:16
Non è roba x me,magari puoi farlo tu che sei appassionato e ci comunichi anche i mirabolanti numeri di vendita di questo popolare economo e pratico furgone a batteria,ciaone genio
Ritratto di AndyCapitan
6 maggio 2020 - 23:02
il ford transit custom elettrico difatti costa piu' di 40 k....ma anche questo non credo costi meno!!!!
Ritratto di luperk
2 maggio 2020 - 07:40
il motore elettrico adatto ad una compatta montato su un furgone. Solo i francesi potevano fare tale stron7ata
Ritratto di giocchan
2 maggio 2020 - 20:02
È un veicolo fatto per spostarsi in città (dove l'autonomia non è un grosso problema - anche perchè a furgone pieno si ridurrà drasticamente...): deve spostarsi a 50 all'ora (o poco più...)... anche a pieno carico un motore elettrico da 136cv dovrebbe farcela senza troppi patemi PS: la versione normale usa un diesel da 100-150 cv... mica un v8...)
Ritratto di luperk
3 maggio 2020 - 23:26
Di certo se sperano di tornare in nord america, non possono farlo con questi veicoli sottomotorizzati. Lì il 90% dei furgoni ha motori sopra i 200 cv e coppie motrici ridicolmente alte.
Ritratto di neuropoli
2 maggio 2020 - 22:30
potresti mandare il tuo CV al gruppo PSA... avesti buone possibilità d'assunzione e retribuzione.
Pagine