BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Jeep Compass: in abbonamento come il telefonino

9 ottobre 2017

Lanciata da FCA con Leasys, la formula "Unlimited" prevede l'utilizzo dell'auto per 12 o 24 mesi, nessun anticipo e spese incluse.

Jeep Compass: in abbonamento come il telefonino

20 GB DI TRAFFICO DATI - La nuova Jeep Compass (nelle foto) può essere guidata in "abbonamento" per 12 mesi o 24 mesi con una formula simile a quelle offerte dagli operatori telefonici per l'utilizzo dei telefonini con pacchetti di chiamate e navigazione "online" inclusi. Destinata a società, artigiani e professionisti, ma anche ai privati, Leasys Unlimited prevede, infatti, una percorrenza annua di 15.000 km e un canone mensile che comprende vari servizi e 20 GB di traffico dati con TIM, da sfruttare per navigare su Internet in auto con il sistema multimediale di bordo o lontano dalla macchina con uno smartphone, un PC o un tablet. Al termine del periodo concordato, la soluzione prevede che il cliente possa scegliere se restituire la vettura, tenerla rinnovando per ulteriori 12 mesi il noleggio o cambiarla con un altro modello. In questo caso può passare alle stesse condizioni a una Jeep Renegade Trailhawk 4x4, versione di punta quanto a doti fuoristradistiche del più piccolo Suv costruito a Melfi, oppure scegliere il passaggio a un livello superiore con la Jeep Compass Limited Trailhawk 4x4,.

LA TARIFFA "BASE" - Messo a punto in collaborazione con FCA Bank, l'abbonamento per Jeep Compass parte dai 469 euro (più Iva) richiesti per la 2.0 a benzina da 140 CV in allestimento Limited, con trazione integrale e cambio automatico a 9 marce. La vettura comprende, quindi, i sedili e il volante rivestiti in pelle, i fari bi-xenon e i cerchi in lega 18". L'offerta include, appunto, la scheda telefonica utilizzabile con l'operatore Tim, un modem di bordo, l'assicurazione RCA (con franchigia), il bollo, l'assistenza stradale e il sistema I-Care che permette di geolocalizzare la vettura per recuperarla in caso di furto. È compreso l'utilizzo della App Leasys per lo smartphone che, tra l'altro, permette di richiedere 24 ore su 24 l'invio di soccorso in caso di panne o incidente, di rintracciare i distributori di carburante o i centri di assistenza più vicini alla propria posizione, di compilare con pochi tocchi sullo schermo la denuncia di sinistro o furto, di "ritrovare" la vettura dimenticata all'interno di un'area di parcheggio.

LA "ALL INCLUSIVE" - Come le compagnie telefoniche prevedono formule di abbonamento con l'assicurazione contro la rottura o il furto del telefonino, così anche la soluzione di Leasys per la Jeep Compass può essere integrata con un livello di copertura che garantisce la massima tranquillità di utilizzo della vettura. Con in media 90 euro in più sul canone "base" si accede, infatti, a Leasys Unlimited Plus (559 euro più Iva per la 2.0 AWD Limited) che alle condizioni e ai servizi previsti per il piano tariffario più economico aggiunge la polizza furto e incendio, la riparazione per eventuali danni e la manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo. Entrambe le promozioni vengono offerte sia tramite la rete di concessionari Jeep sia, direttamente, da Leasys, società specializzata nella fornitura di veicoli ad aziende e privati, controllata dal gruppo FCA Bank.

Jeep Compass
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
143
69
36
27
18
VOTO MEDIO
4,0
3.996585
293
Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
9 ottobre 2017 - 15:13
è un affare anche per il cliente?
Ritratto di Dirk
10 ottobre 2017 - 21:01
[Cit.]: "Come se fosse Antani".
Ritratto di jabadais
9 ottobre 2017 - 21:48
Per il pacchetto completo, includendo l'Iva sono circa 670 euro al mese, in due anni gli lasci oltre 16000 euro... Ipotizzando di fare affitti simili per 6 anni oltre 48000 euro. Credo che a quel prezzo te la compri, forse ci scappa anche qualche migliaia di euro di sconto e avresti comunque un valore residio di almeno 7000-8000 euro, forse anche di più. Conviene... Secondo me no, almeno per un privato. Per una piccola azienda o un artigiano se possono scaricare l'iva potrebbe essere un discorso diverso.
Ritratto di jabadais
9 ottobre 2017 - 22:00
Dimenticavo, sempre facendo i conti della serva togliamo pure i 7000-8000 euro per compensare l'assicurazione e le spese di manutenzione. Resta il fatto che comprandola puoi giocare sullo sconto... Poi magari dopo sei anni riesci ancora a rivenderla a qualcosa in più. Senza contare i limiti di percorrenza...
Ritratto di Mari no
10 ottobre 2017 - 15:07
Formule come "Specchietto per le allodole". Alla fine costi esagerati, formule di acquisto addette per piccoli/medi evasori fiscali ed individui che lucrano in nero.
Ritratto di Dirk
10 ottobre 2017 - 21:18
Col TAEG che applicano, sicuramente Mari no.
Ritratto di gilrabbit
12 ottobre 2017 - 15:40
Uno che opera in nero non farà mai un contratto di leasing che è una delle prime cose che viene controllata dall'agenzia delle entrate. Idem il discorso dell'evasore: se vuole evadere che interesse ha fatturare un acquisto? Diciamo invece che se uno è un professionista in regola o un rappresentante di commercio o se un'azienda deve fornire i mezzi di lavoro ai dipendenti il leasing finanziario permette l'acquisto a rate o il noleggio rateale a lungo termine. Del resto se fatturo 100.000 euro l'anno come posso acquistare un'auto da 35.000 pagandola cash. L'avasione è altro e gli evasori non firmano contratti di leasing ma acquistano auto magari usate cash intestandole alla nonna o allo zio pensionato.
Ritratto di gilrabbit
12 ottobre 2017 - 15:33
Va vista la tipologia di contratto di leasing. Iva - 40% e rata -20% sui costi dell'azienda o del professionista e questo il privato non lo ha. Diciamo che 500 + iva del 22% costano in effetti 478. Se poi il riscatto finale decurta le quote pagate (diciamo dopo 2/3 anni) è un offerta accettabile.
Ritratto di Carlo959
27 novembre 2017 - 10:59
E' una formula di noleggio, anche se la terminologia farebbe intendere altro, come ad es. adottata da Volvo con la XC 40, che si diffonderà sempre più, e che probabilmente è vantaggioso rinnovare per gli ulteriori 12 mesi. In termini fiscali in generale conviene a professionisti e partite iva, ad un privato non credo proprio (anche se un professionista da 8-10k Euro/mese ogni 4 anni una macchina da 40k Euro magari se la compra).