BUSINESS & FLOTTE

NEWS

La Leasys punta sulle auto elettriche e ibride plug-in

Pubblicato 30 giugno 2020

Le ibride e elettriche saranno il 60% della flotta Leasys. E per alimentarle, doterà i suoi centri di punti per la ricarica.

La Leasys punta sulle auto elettriche e ibride plug-in

GIÙ LE EMISSIONI - In Italia è ancora limitata la diffusione delle auto elettriche e ibride plug-in, con batterie ricaricabili dall’esterno, in grado di marciare ad emissioni zero e dunque poco inquinanti nell’uso su strada. Ma i modelli di questo tipo continuano a crescere sotto la costante pressione di regole sempre più severe sulle emissioni di CO2. A confermarlo sono i progetti della Leasys, società della FCA che si occupa delle auto in leasing e noleggio a lungo termine: entro la fine del 2021, il 60% delle sue vetture dovrà avere l’alimentazione elettrica o ibrida. Questo significa che saranno disponibili anche la Fiat 500 elettrica e le Jeep Renegade e Compass in versione 4xe, con l’ibrido plug-in. 

RICARICA VELOCE - Per rendere possibile questa strategia, la Leasys ha bisogno di aggiornare i suoi centri e aggiungervi punti di ricarica in cui rigenerare velocemente le batterie delle auto. I primi 8 sono sorti all’aeroporto di Torino Caselle, nei pressi del nuovo Leasys Mobility Store, e hanno capacità di 22 kW: installati con il supporto di Enel X, la divisone di Enel per la trasformazione energetica, in circa di 2 ore fanno il pieno agli accumulatori della 500 elettrica. Entro la fine del 2020, la Leasys doterà di almeno 1 punto di ricarica 400 store in Italia (per un totale di 1.200 punti di ricarica).



Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
30 giugno 2020 - 20:34
Sembra tanto un tentativo disperato di smerciare quelle poche ibride ed elettriche che hanno messo in produzione e nessuno compra...
Ritratto di BioHazard
30 giugno 2020 - 23:39
Guarda che non sono neanche in commercio le ibride e elettriche di FCA, partono durante l'estate. Quindi il tuo commento è del tutto fuori luogo