BUSINESS & FLOTTE

NEWS

ALD Automotive: i piani per la crescita

Pubblicato 16 novembre 2020

Nei prossimi 5 anni, la società offrirà nuovi servizi di noleggio, anche per le auto usate, e stima di arrivare a 2,3 milioni di clienti.

ALD Automotive: i piani per la crescita

NUOVE PROSPETTIVE - La pandemia e le sue conseguenze stanno facendo cambiare il modo in cui si spostano quotidianamente milioni di persone in tutto il mondo, che usano meno i mezzi pubblici (dove ci sono maggiori possibilità di contagio) e stanno utilizzando quelli privati. E così, si aprono nuove prospettive per gli operatori del settore, comprese le società di noleggio: i loro clienti, sia privati che aziende, pagano un canone mensile in cui è compreso il noleggio dell’auto, oltre a servizi come l’assistenza in caso di fermo, interventi di manodopera, l’assicurazione e alcune tasse. Vediamo allora cosa bolle in pentola per un big nel settore del noleggio, la francese ALD Automotive, che ha illustrato il piano quinquennale Move 2025

PUNTA ALL’USATO - La ALD Automotive prevede di arrivare a circa 2,3 milioni di clienti entro il 2025, fra grandi aziende, medie aziende e privati. Tale crescita passa attraverso la nascita di nuovi prodotti commerciali, come quello che permetterà ai clienti di noleggiare e acquistare un’auto usata proveniente dall’enorme flotta della società: entro il 2025, la ALD stima che il 30% dei suoi veicoli usati, dunque circa 125.000 unità, saranno venduti o noleggiati dai clienti. L’azienda francese si aspetta inoltre la crescita di ALD Flex, per il noleggio da 1 a 24 mesi di un'auto usata, ma anche l’aumento di noleggi extra-lunghi, anche per l'intera vita del veicolo. La ALD ha annunciato di voler puntare anche ad acquisizioni strategiche, oltre che alla crescita nei mercati in cui può espandersi, a partire dall’Asia. 

GIÙ LE EMISSIONI - Oltre all’ampliamento, la ALD Automotive ha in programma anche di ridurre il suo impatto sull’ambiente: lo farà offrendo ai clienti un maggior numero di auto ibride ed elettriche. E così, secondo le stime, le emissioni di CO2 delle nuove auto che acquisterà nel 2025 saranno minori del 40% rispetto a quelle del 2019. Infine, per andare in contro ai clienti interessati ad un’elettrica, ma che non si sentono ancora pronti a guidarla in tutte le circostanze, estenderà il servizio ALD Switch: senza extra-costi, sarà possibile avere un’auto con motore termico al posto di quella a batterie, in modo da affrontare ad esempio un lungo viaggio senza il pensiero delle lunghe soste per ricaricare le pile.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
16 novembre 2020 - 19:28
con tutte queste società di noleggio conta sempre meno il marchio dell'autovettura e la fedeltà al marchio, anzi un marchio nuovo può costituire un plus per farsi conoscere. In Corsica una società simile ha noleggiato delle elettriche Aiways cino-tedesche, le prime arrivate in Europa.
Ritratto di FERRARI F1
16 novembre 2020 - 21:29
L'obiettivo è proprio quello, ovvero creare servizi di mobilità con accessori allegati. Chi vorrà un'auto vera, dovrà cercare nel passato. PS: Già adesso chi vuole un'auto vera deve cercare nel passato, figuriamoci in futuro.
Ritratto di TVRT
17 novembre 2020 - 08:04
Che azienda orribile, ho avuto un auto a noleggio con loro per tre anni, non la consiglierei a nessuno
Ritratto di snake76
17 novembre 2020 - 09:47
Io sto con loro da qualche mese e per ora mi trovo bene. Posso chiederti che problemi hai avuto?
Ritratto di thegios
17 novembre 2020 - 18:12
Ma sì cancellano i commenti scomodi?