Isuzu

Isuzu
D-Max

da 27.877

Lungh./Largh./Alt.

530/186/178 cm

Numero posti

4/5

Bagagliaio

n.d./n.d. litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Generoso pick-up di 530 cm di lunghezza, l’Isuzu D-Max si può avere sia nella versione Space Cab, sia con carrozzeria Crew Cab: la prima ha la cabina con le quattro porte che si aprono ad armadio (quelle posteriori sono più piccole e corte di quelle davanti, e l'aperture del finestrino è a compasso), mentre la seconda ha portiere tradizionali e offre anche il divano a tre posti anziché a due. Ha beneficiato di un restyling nella primavera 2017, che ha riguardato soprattutto la parte frontale (ancora più "muscolosa" di quanto non lo fosse già prima), e la plancia, con nuova strumentazione. Come la maggior parte di veicoli di questo tipo, il D-Max si conferma come mezzoda impiegare, oltre che su asfalto, anche nel fuori strada impegnativo: la trazione e quindi integrale di tipo inseribile (quando non serve, si viaggia a trazione posteriore). La maggiore novità del 2017 è però il motore, ora un 4 cilindri di 1.9 litri, capace di erogare una potenza massima di 163 cavalli, gli stessi forniti dal precedente 2.5. Rispetto al vecchio motore, il nuovo fornisce però 40 Nm di coppia in meno: 360 Nm costanti da 2000 a 2500 giri, contro i 400 da 1400 a 2000 giri del 2.5.  A questo defici di spinta, tuttavia, il nuovo D-Max supplisce grazie a un centinaio di kg in meno che fa segnare sulla bilancia, e soprattutto con rapporti del cambio più corti: in particolare la prima è cortissima, tanto da rendere poco frequente la necessità di ricorrere alle marce ridotte quando si procede nel fuoristrada più impergnativo. Spazioso e discretamente rifinito, l’Isuzu D-Max è disponibile anche nella “lussuosa” variante Quasar, con sedili in pelle e antifurto di serie; questa, assieme alla Solar, può montare anche il cambio automatico-sequenziale a sei marce, offerto come opzione a pagamento al posto di quello manuale a sei marce e anch'esso dotato di riduttore.

 

Versione consigliata

Chi vuole utilizzare l’Isuzu D-Max anche come vettura da famiglia farà bene a scegliere la versione Crew Cab, che oltre a offrire una migliore accessibilità ai posti dietro (grazie alle portiere posteriori tradizionali) evita le piccole scomodità della Space Cab, come i finestrini posteriori che non discendono ma si aprono a compasso, o il divano sprovvisto di attacchi Isofix dove fissare i seggiolini per i bimbi. Il miglior rapporto fra prezzo e dotazione è appannaggio dell’allestimento Solar, ma chi vuole anche gli interni in pelle (con il sedile di guida regolabile elettricamente) e il “clima” automatico farà bene a orientarsi sul più ricco Quasar.

 

Perché sì

Abitabilità Davanti si sta comodi e – nel caso si opti per la versione Crew Cab – lo spazio non manca nemmeno per i passeggeri posteriori.

Fuori strada Con 24 cm di luce a terra, angoli di attacco e di uscita favorevoli, trazione integrale e marce ridotte, affrontare i percorsi accidentati non è un problema.

Motore Si tratta di un turbodiesel abbastanza silenzioso e che non manca nemmeno di brio.

Sicurezza Positivo che sei airbag siano offerti di serie per tutta la gamma.

 

Perché no

Maneggevolezza La risposta dello sterzo non è fulminea e fra le curve emerge anche l’inerzia dovuta agli oltre 1900 kg di massa.

Ingombri Si tratta di un “macchinone” di 530 cm di lunghezza e 180 di larghezza: utilizzarlo in città è impegnativo, anche perché in manovra non è facile valutare l’ingombro del cassone.

Cambio Quello manuale ha inserimenti abbastanza precisi, ma la sua rapidità risente negativamente dell’ampia escursione della leva.

 

Isuzu D-Max
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
21
23
9
16
VOTO MEDIO
3,1
3.11905
84
Photogallery