Jaguar

Jaguar
XF

da 44.280

Lungh./Largh./Alt.

495/188/146 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

540/885 litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati
In sintesi

Totalmente rinnovata nel 2015, la berlina inglese non stravolge le linee della precedente generazione ma ne accentua la sportività, grazie alle nervature più marcate e alla mascherina più verticale. Il diffuso impiego di alluminio per la carrozzeria ha permesso di ridurre il peso: contando anche altri particolari si è arrivati a un risparmio anche di 190 kg. L’abitacolo della Jaguar XF è ben rifinito e comodo per quattro adulti, mentre l’ingombrante tunnel sul pavimento rende quasi impossibile la vita del passeggero al centro del divano. Ampio il baule (540 litri la capacità minima, 885 quella massima che si ottiene reclinando il divano). Tra i motori vanno segnalati i nuovi “duemila” a gasolio in alluminio con potenze da 163 o 241 cavalli, oltre al rivisto 3.0 V6 turbodiesel da 300 CV. A benzina troviamo invece un 2.0 a 4 cilindri, con 250 o 300 CV. Alti e bassi sulla dotazione: mentre sono di serie per tutta la gamma la frenata di emergenza e il sistema contro le uscite involontarie dalla propria corsia, dei semplici sensori di parcheggio sono optional. E lo stesso vale per il sistema di accesso senza chiave, che si ritrova di serie persino in alcune utilitarie.

 

Versione consigliata

La duemila a gasolio offre prestazioni più che decorose e ha costi di gestione assai più bassi delle versioni V6 (turbodiesel o a benzina). Consigliamo, però, di ordinarla con il cambio automatico. Tra gli allestimenti della Jaguar XF, la versione R-Sport si distingue oltre che per le forme (ha paraurti più grintosi e le minigonne sotto le porte) per le doti di guida più spiccate: l’assetto è più sportivo. Le Prestige e Portfolio puntano sull’eleganza dei rivestimenti in pelle. Tra gli optional “di alto livello”, il climatizzatore quadrizona, il baule con apertura elettrica e l’head-up display, oltre al sintonizzatore per vedere la televisione sullo schermo del navigatore (ovviamente a vettura ferma).

 

Perché sì

Finiture La qualità di materiali e assemblaggi è quella che ci si aspetta da un’auto di questo prezzo. Peccato però per la parte alta del baule in metallo a vista.

Motori Tutti sono pronti e fluidi, anche se solo quelli con oltre 200 cavalli garantiscono prestazioni molto brillanti.

Sicurezza Di serie la frenata automatica di emergenza e il dispositivo contro le uscite involontarie dalla corsia. E pure il cofano attivo che riduce le lesioni ai pedoni in caso di investimento.

 

Perché no

Optional Una vettura di questa categoria non può far pagare a parte i sensori di parcheggio (indispensabili quelli dietro) o il sistema di accesso “senza chiave”.

Quattro frecce Il tasto per il lampeggio di emergenza è piccolo e poco in evidenza, mentre invece andrebbe trovato immediatamente in caso di necessità.

Quinto posto L’omologazione per cinque adulti è solo sulla carta: al centro del divano è impossibile sedersi comodi.

 

Jaguar XF
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
36
14
8
6
VOTO MEDIO
4,1
4.07438
121
Photogallery