Toyota

Toyota
Corolla

da 27.300

Lungh./Largh./Alt.

437/179/144 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

313-361 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Tornata allo storico nome Corolla (quello della macchina più venduta al mondo, dal 1966, anno del lancio della prima edizione) l’erede della Auris ha una linea filante, con il frontale grintoso, i fari appuntiti e incassati in una sottile fascia che attraversa il frontale e la grossa presa d’aria nel paraurti. Le fiancate sono attraversate da lunghe nervature che muovono le superfici, i passaruota sono larghi e, nell’insieme, si nota l’accentuato profilo a cuneo, con la linea alla base dei finestrini che sale verso il lunotto. Disponibile solo ibrida a benzina, è realizzata sulla nuova piattaforma modulare, utilizzata anche per la Prius, con le batterie sotto i sedili posteriori: la struttura è più rigida del 60%, e il baricentro è stato abbassato di un centimetro rispetto alla Auris. Il passo, la distanza tra il centro della ruote anteriori e di quelle posteriori, è cresciuto di 4 cm, per offrire un’abitabilità maggiore. La meccanica prevede sospensioni anteriore di tipo McPherson mentre dietro c’è una nuova architettura multilink. Due le versioni: la 1.8 Hybrid da 122 CV e la 2.0 Hybrid, col nuovo quattro cilindri e una potenza complessiva di 179 CV, che può funzionare a zero emissioni fino alla velocità massima di 115 km/h. Gli interni sono spaziosi ed eleganti; la plancia ha pochi tasti fisici e linee pulite; le plastiche (morbide) sono curate, le cuciture a vista; i sedili in pelle e tessuto sono ampi e comodi. Peccato, però, che la regolazione delle poltrone sia a scatti, con una leva un po’ nascosta e poco pratica da utilizzare. 

Versione consigliata

La base Active ha già una buona dotazione, con sette airbag, cerchi in lega, “clima” bizona e il pacchetto Safety Sense, che comprende parecchi sistemi di ausilio alla guida, come la frenata d’emergenza con funzione anti-investimento, il mantenimento della corsia, la telecamera che riconosce i segnali stradali, il regolatore di velocità adattativo, che segue il flusso del traffico, accelerando e frenando, fino a fermarsi, se la vettura davanti rallenta. La La Toyota Corolla 2.0 Hybrid c’è solo negli allestimenti più costosi Style e Lounge.

Perché sì

Abitabilità. In cinque non si viaggia male: il soffitto è alto, le poltrone accoglienti e il divano largo.
Motore 2.0 Il nuovo sistema ibrido col 2.0 ha la giusta dose di vivacità.
Sicurezza. La dotazione, con il pacchetto Safety Sense di serie per tutta la gamma, è ricca, specie sul piano degli aiuti alla guida.

Perché no

Baule della 2.0 Hybrid La capacità è scarsa in rapporto alle dimensioni dell’auto.
Cambio Anche se migliorato, il CVT mostra ancora un effetto “elastico” quando si chiede tutta la potenza al motore, che sale molto di giri.
Regolazione delle poltrone Gli schienali anteriori si reclinano a scatti, con una leva, scomoda da azionare.

Toyota Corolla
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
42
25
7
6
VOTO MEDIO
4,2
4.15951
163
Photogallery
Le promozioni attive
Toyota Corolla a € 200 al mese con pay per drive
Toyota Corolla con pay per drive rate da € 200 al mese; tan 5,49% e taeg 6,81%.
Prezzo scontato a € 23.200
Prezzo di listino € 27.350
-15%