Honda

Honda
HR-V

da 22.300

Lungh./Largh./Alt.

433/177/160 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

448/1.511 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

L’ultima crossover compatta della casa giapponese – la Honda HR-V – riprende e attualizza i concetti dell’omonimo modello prodotto dal 1999 al 2005: ha una linea innovativa, ingombri contenuti (è lunga 429 cm) e un abitacolo spazioso e funzionale. A quest’ultimo proposito, come nella Civic è prevista la possibilità di sollevare la seduta del divano per caricare oggetti alti appoggiandoli sul pavimento; ok anche il bagagliaio, capiente, di facile accesso e con un ampio sottofondo. Degli interni convincono pure lo stile moderno e la qualità delle finiture; tranne che nella “base” Comfort, è compreso nel prezzo lo schermo di 7” del sistema multimediale al centro della plancia, che serve anche la retrocamera (di serie assieme ai sensori di distanza anteriori e posteriori) e, nel caso delle varianti Navi, il navigatore. Provvista di sterzo ad assistenza variabile leggero e abbastanza diretto, e di sospensioni solide, la Honda HR-V (disponibile soltanto a trazione anteriore) è maneggevole e sicura fra le curve; inoltre, nella guida brillante si fa apprezzare per la notevole precisione del cambio manuale a sei marce. Al posto di quest’ultimo è disponibile (con sovrapprezzo) un automatico a variazione continua di rapporto che offre pure la modalità sequenziale con 7 marce virtuali, ma può essere abbinato soltanto al 1.5 a benzina da 131 CV e non all’altro motore in gamma, ossia il 1.6 a gasolio da 120 CV. 

 

Versione consigliata

La diesel è più cara, ma anche più vivace e meno assetata della versione a benzina (conveniente in caso di basse percorrenze annuali). Nella Honda HR-V, per avere inclusi nel prezzo (oltre al City-Brake Active che, fino a 32 km/h, frena automaticamente la vettura in presenza di ostacoli) anche il cruise control che “legge” i segnali con i limiti di velocità adeguando l’andatura, la riproduzione della segnaletica nel cruscotto e gli avvisi anti-collisione frontale e di cambio di corsia non segnalato, nonché il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori e del traffico in manovra, conviene orientarsi sugli allestimenti superiori (Elegance Connect, Elegance Navi ed Executive Navi)

 

Perché sì

Capacità di carico Oltre che su un bagagliaio capace, si può contare sulla pratica soluzione del divano con seduta sollevabile.

Dotazione di serie È davvero completa: “clima” bizona e frenata automatica in città sono di serie sin dall’allestimento base Comfort, e quelli superiori sono praticamente full-optional.

Cambio La corsa breve della leva e gli innesti netti rendono il manuale a sei marce adatto anche alla guida sportiva.

Posizione di guida È comoda e sportiva al contempo: davvero piacevole da usare la cortissima leva del cambio.

 

Perché no

Sospensioni Hanno una taratura parecchio solida: le asperità pronunciate non vengono adeguatamente filtrate.

Prese Quelle per collegarsi al sistema multimediale sono scomode da raggiungere.

Tasche nelle porte Sia quelle davanti, sia quelle dietro, sono di scarsa capacità.

Quinto posto La conformazione della seduta – rialzata al centro – rende il divano comodo soltanto per due persone.

 

Honda HR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
90
67
40
20
21
VOTO MEDIO
3,8
3.77731
238
Photogallery